INPS sbaglia il calcolo della pensione? Il lavoratore va risarcito

lavoratore anziano, risarcimento pensione inps, infortunistica Tossani lavoratore anziano, risarcimento pensione inps, infortunistica Tossani lavoratore anziano, risarcimento pensione inps, infortunistica Tossani lavoratore anziano, risarcimento pensione inps, infortunistica Tossani

INPS sbaglia il calcolo della pensione? Il lavoratore va risarcito

Anticipata cessazione del rapporto di lavoro e successivo rigetto della domanda di pensione di anzianità per insufficienza dei contributi versati?
In una recente sentenza (n°23050/2017) la Cassazione ha stabilito che, qualora l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale fornisca ad un suo assicurato informazioni inesatte sul periodo mancante alla maturazione del suo diritto alla pensione, dovrà risarcire il danno scaturito.

Distinzione tra estratto conto generico e certificato INPS

Imputare, nella pratica, l’errore di calcolo della pensione all’ente presuppone una fondamentale distinzione tra estratti conto generici INPS ed estratti conto certificati INPS.
I primi, infatti, contengono tutte le informazioni relative ai contributi previdenziali (obbligatori, volontari, risultanti dal riscatto degli anni di laurea…) accreditati al lavoratore e che fanno capo all’Istituto stesso. Questi documenti, per loro natura, possono contenere imprecisioni ed errori.
Caratteristica non attribuibile, al contrario, ai secondi, che hanno valenza di certificazione a tutti gli effetti.

In altre parole, per la Cassazione, la responsabilità del fatto è attribuita all’INPS solo quando sia coinvolto l’estratto conto certificato, esibito dall’Istituto previa specifica richiesta del lavoratore.
Le informazioni contenute devono, inoltre, presentare uno o più errori non evidenti o palesi, che qualunque soggetto dotato di media diligenza avrebbe potuto rilevare.
Tali informazioni devono infine essere tassativamente circoscritte ai dati riguardanti la posizione assicurativa dell’interessato.

Una volta accertata la responsabilità dell’INPS, il lavoratore non è in alcun modo tenuto a restituire eventuali arretrati percepiti in seguito all’errore commesso dall’ente.
Sarà l’Istituto a quantificare il “nuovo” importo della pensione effettivamente di pertinenza all’assicurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Correlati

Bologna: Tossani a sostegno della Basilica di San Petronio

Nati a Bologna 67 anni fa, da allora con orgoglio sosteniamo la vita culturale della città. Quest'anno contribuiamo la ristrutturazione di San Petronio.

Leggi tutto

Scarpa sulla strada articolo blog, Infortunistica Tossani

Incidente stradale con veicolo non assicurato: come ottenere un risarcimento?

Avete avuto un incidente stradale con un veicolo non assicurato e non sapete come ottenere il risarcimento che vi spetta? Chiedete a noi!

Leggi tutto

Il casco salva la vita. Sceglilo bene e tienilo allacciato

Scegli il casco con cura: può salvarti la vita. Il casco, oltre a essere obbligatorio, è uno tra gli accessori più importanti per chi va sulle due ruote.

Leggi tutto

Contatta il nostro team

    logo max88 racing team
    logo sindacato autonomo di polizia
    logo U.P.A. Federimpresa
    logo C.R.A.L. del Palazzo di Giustizia di Cagliari