I nostri pareri

Archivi: Pareri

La fondamentale differenza tra colpa specifica e generica

La richiesta di risarcimento di un danno subito presuppone l’individuazione di un illecito civile commesso dal presunto terzo responsabile che, in alcuni casi, può coincidere con un delitto in ambito penalistico.

Tale illecito, tuttavia, pur essendo un principio più tipico del diritto penale, anche in sede civilistica necessita della sussistenza di due elementi: una componente oggettiva ed una soggettiva.

Continua a leggere

Le singole voci di danno risarcibili in caso di sinistro con lesioni

Ottenere un giusto e corretto risarcimento del danno in caso di sinistro con lesioni fisiche è spesso complicato e necessita del supporto di specialisti che tutelino il danneggiato.

Le voci di danno da valorizzare sono infatti svariate ed alcune di esse sono controverse e dibattute in giurisprudenza e in dottrina, sia in relazione alla loro stessa sussistenza, sia in relazione alla loro quantificazione.

Continua a leggere

Il vero e reale limite di velocità da valutare in caso di sinistro

Il nostro fiduciario ricostruttore cinematico ing. Alfonso Micucci riporta un breve ma efficace riassunto delle varie categorie di limiti di velocità previsti, obblighi di modalità di guida che a volte si tende a semplificare e che, tuttavia, in caso di sinistro, se non rispettati possono influire in modo determinante sulle attribuzioni delle responsabilità. 

Continua a leggere

Il danno da perdita di chances nella malasanità

Profili di quantificazione e l’imprescindibile supporto della medicina legale al giurista.

Il termine “chances” è sinonimo di possibilità. La perdita di chances ha una esegesi essenzialmente giurisprudenziale e viene identificata come riduzione ovvero eliminazione di possibilità di “buona probabilità di riuscita”.

Continua a leggere

Il danno tanatologico: riflessioni su ulteriori possibili profili di configurabilità

La Corte di Cassazione civile, con sentenza n. 15706/10 del 02/07/2010, si è pronunciata nella direzione secondo cui la lesione dell’integrità fisica con esito letale è configurabile come danno risarcibile agli eredi solo se sia trascorso un lasso di tempo apprezzabile tra le lesioni subite dalla vittima del danno e la morte; in questo caso è configurabile un danno non patrimoniale risarcibile e trasferibile agli eredi iure hereditatis.

Continua a leggere

Il principio di “contatto sociale” in rapporto alla responsabilità della pubblica amministrazione

Una esclusione forse incostituzionale.

Il principio di contatto sociale si è negli anni costantemente affermato, e soprattutto nell’ambito della malasanità ha manifestato maggiormente la sua applicazione, determinando la previsione di una prescrizione decennale (anziché quella di cinque anni della responsabilità extra contrattuale), oltre che l’onere dei sanitari e relative strutture ospedaliere di dare prova di avere fatto tutto il possibile per evitare il danno.

Continua a leggere

  • 1
  • 2
logo max88 racing team
logo sindacato autonomo di polizia
logo U.P.A. Federimpresa
logo C.R.A.L. del Palazzo di Giustizia di Cagliari