Pedoni al telefono: multe a Sassari

Pedoni al telefono visti dall'alto, Infortunistica Tossani Pedoni al telefono visti dall'alto, Infortunistica Tossani Pedoni al telefono visti dall'alto, Infortunistica Tossani

Nel 2018, 100 pedoni sono stati multati a Sassari per colpa della loro distrazione.

La prevenzione contro gli incidenti stradali non si ferma, e questa volta l’attenzione si è spostata verso gli “Smombies” ovvero gli zombie del telefonino: tutti quei pedoni che camminano con lo sguardo fisso sul loro smartphone e prestano poca attenzione alla strada e a ciò che li circonda.

La polizia di Sassari ha avviato una campagna per contrastare questo tipo di distrazione, rivolta ai guidatori e a chi cammina per strada. Dopo una serie di controlli approfonditi sono scattate le multe: 25 euro (18 euro se pagate immediatamente).

Il provvedimento è stato messo in atto in seguito alle rilevazioni statistiche sulla causa degli incidenti in città: “nel corso dell’ultimo anno la percentuale di pedoni coinvolta in incidenti cittadini è salita dallo storico 15% al 21,7%. Non solo, abbiamo scoperto che nella maggior parte dei casi i pedoni erano al telefono” ha detto il sindaco Nicola Sanna.

Il 60% di questi incidenti stradali ha interessato persone sotto i 40 anni di età, il che significa che spesso sono i più giovani a distrarsi più facilmente; tra i multati per “smartphone” c’è chi lo utilizzava per ascoltare la musica, chi per chattare con i propri amici e anche qualcuno che stava guardando video o leggendo.

Tag# Incidenti stradali

Articoli Correlati

Chi attraversa la strada col cellulare ha torto

Essere investiti mentre si attraversa la strada guardando il cellulare vi mette nella condizione di essere responsabili per l'80% dell'incidente stradale.

Leggi tutto

Scappa dopo incidente: condannato

Dopo aver provocato un incidente stradale, il guidatore non si ferma. Oltre al reato di fuga è stato condannato anche per omissione di soccorso.

Leggi tutto

Provetta piena di sangue, Infortunistica Tossani

Contagio da emotrasfusione

Deceduto per aver contratto l'epatite C in seguito a emotrasfusione: gli eredi portano in tribunale il Ministero della Salute. Esplora!

Leggi tutto

Contatta il nostro team

    logo max88 racing team
    logo sindacato autonomo di polizia
    logo U.P.A. Federimpresa
    logo C.R.A.L. del Palazzo di Giustizia di Cagliari