Alunno travolto dallo scuolabus: Ministero dell’Istruzione condannato al risarcimento danni

Alunno travolto da scuolabus: Ministero Istruzione condannato a risarcimento danni Alunno travolto da scuolabus: Ministero Istruzione condannato a risarcimento danni Alunno travolto da scuolabus: Ministero Istruzione condannato a risarcimento danni Alunno travolto da scuolabus: Ministero Istruzione condannato a risarcimento danni Alunno travolto da scuolabus: Ministero Istruzione condannato a risarcimento danni

Il Ministero dell’Istruzione è stato condannato dalla Corte di Cassazione al risarcimento danni in seguito al decesso di un alunno, travolto tragicamente da uno scuolabus.

Nonostante il ricorso del Ministero, la Corte Suprema ha confermato la sentenza, condannandolo al risarcimento danni, valutati in 7.800 euro.

La vicenda

All’uscita da scuola, il ragazzo è rimasto incastrato nelle porte dello scuolabus, trascinato e poi travolto dallo stesso, senza che il conducente si accorgesse di nulla.

In seguito alla tragedia, la famiglia ha citato in giudizio il Ministero dell’Istruzione per risarcimento danni. La negligenza dell’insegnante è stata identificata come la causa dell’incidente poiché, non avendo prestato sufficiente attenzione, l’insegnante avrebbe infatti esortato il conducente a partire, convinta che tutti gli alunni fossero a bordo del mezzo.
Con la sentenza 10516/2017 la Corte di Cassazione ha confermato che, essendo l’insegnante un rappresentante esecutivo dei compiti istituzionali del Ministero, il Ministero stesso risultasse quindi responsabile delle inadempienze dell’insegnante nel garantire la protezione e vigilanza degli alunni.

Il ricorso

A nulla è valso il ricorso dell’istituzione: nonostante il fatto si sia svolto alla fine delle lezioni e fuori dai cancelli dell’istituto, la Cassazione non ha esitato a respingere il ricorso del Ministero invocando “la normativa di correttezza e buona fede cui risalgono i cosiddetti doveri di protezione che l’istituto scolastico e ciascun insegnante assume nei confronti di ciascun alunno, compreso quello di non perdere la vigilanza sui minori, fintanto che il Comune non ne abbia in concreto e di fatto assunto il controllo”.

Tag# Incidenti mortali, Tag# Incidenti stradali

Articoli Correlati

macchina aquaplaning, Infortunistica Tossani

Incidente stradale mortale: cause e concause nel processo

In seguito ad un incidente stradale mortale il processo per il risarcimento ha subito due opposte valutazioni in primo e secondo grado in giudizio. Necessario valutare nuovamente cause e concause per definire la responsabilità.

Leggi tutto

Incidente tra minori, responsabili i genitori

Un bimbo di 7 anni investe con la bici un bimbo di 4 anni, che riporta una frattura al gomito sinistro con postumi permanenti. Di chi la responsabilità?

Leggi tutto

uomo insonne a letto, Infortunistica Tossani

Risarcimento per danno da stress da inquinamento acustico

Scopri quando i rumori molesti notturni possono diventare una giusta causa per richiedere un risarcimento danni da inquinamento acustico.

Leggi tutto

Contatta il nostro team

    logo max88 racing team
    logo sindacato autonomo di polizia
    logo U.P.A. Federimpresa
    logo C.R.A.L. del Palazzo di Giustizia di Cagliari